Sede, contatti e orari d'apertura al pubblico

telefono: 06491842 – 0649970348
fax: 064463669
email: uffstran@policlinicoumberto1.it

Sede
III Padiglione, piano terra, Edificio 15, stanza n. 4

Orario

Il servizio è disponibile:

  • dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12.30
  • lunedì – giovedì  dalle ore 15 alle ore 16.30

 

Principali norme Nazionali

Costituzione Art.32:

“La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività e garantisce cure gratuite per gli indigenti. Nessuno può essere obbligato ad un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di Legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.”

Il Ministero  della Salute con nota prot. DG RUERI/II/3152/P/I.3.b/1del 19 febbraio 2008 richiama le norme di principio di ordinamento italiano(art. 32 della costituzione) che sanciscono la tutela del diritto alla salute e il principio solidaristico ed universale del Servizio sanitario nazionale. Si fa inoltre riferimento all’art.1 comma 2, T.U. 286/1998 relativamente all’estensione ai cittadini comunitari delle disposizioni previste per i cittadini extracomunitari, qualora risultino più favorevoli.

Assistenza ai cittadini stranieri - Unione Europea

Soggiorno di durata  inferiore a tre mesi:

  • La tessera TEAM consente la copertura sanitaria nei casi in cui il cittadino dell’unione non intente trasferirsi in Italia e quindi spostare la propria residenza paese di provenienza
  • Assicurazione privata
  • Pagamento delle prestazioni

Soggiorni di durata superiori ai tre mesi

  • Per soggiorni superiori ai tre mesi è richiesta di norma, l’iscrizione anagrafica e il relativo rilascio, da parte del comune di residenza dell’Attestato di regolarità di soggiorno, o attestato di soggiorno permanente se maggiore di cinque anni:
Il cittadino dell’unione che è residente in Italia da almeno 5 anni ha diritto al rilascio, da parte del comune di residenza, dell’Attestato di soggiorno permanente
  • I famigliari di cittadinanza non comunitaria devono richiedere alla Questura la Carta di soggiorno con validità quinquennale o la Carta di soggiorno permanente, qualora famigliari di cittadino con diritto di soggiorno permanente;
  • Per quanto concerne i cittadini romeni, le autorità romene hanno modificato la normativa nazionale estendendo la validità temporale del certificato sostitutivo provvisorio della tessere TEAM. Tale certificato che può essere richiesto anche d’ufficio, all’istituzione competente romena nel caso in cui il cittadino ne sia sprovvisto, assicura la copertura delle prestazioni sanitarie effettuate in Italia dai cittadini romeni anche in data anteriore al suo rilascio con una retroattività che non supera i tre anni.
Assistenza Sanitaria ai Cittadini Comunitari regolarmente soggiornanti

Iscrizione obbligatoria al SSR

  • lavoratori autonomi o subordinati;
  • disoccupati iscritti al centro per l’impiego o ad un corso di formazione professionale;
  • cittadini in possesso di Attestato di soggiorno permanente;
  • Titolari dei seguenti formulari: E106/S1, E 09/S1 (o E37), E120/S1, E121/S1 (o E33)
  • le “vittime di tratta o ridotte in schiavitù, ammesse a programmi di protezione sociale”
  • Famigliari a carico di cittadino italiano;
  • già lavoratore subordinato o autonomo temporaneamente inabile a seguito di malattie o infortunio;
  • iscritti alle liste di mobilità;
  • detenuti in semi libertà o sottoposto a misure alternative alla pena;
  • genitore di minore italiano;
  • minori in affidamento.

Le cittadine comunitarie madri di minori italiani hanno diritto all’iscrizione annuale rinnovabile fino all’acquisizione dell’Attestato di soggiorno permanente che consente l’iscrizione a tempo indeterminato.


Assicurazione privata o iscrizione volontaria al SSN
  • cittadini comunitari che non hanno i requisiti per l’iscrizione obbligatoria;
  • cittadini che dispongono di risorse economiche sufficienti per non essere a carico dello stato;
  • persone alla pari con adeguate risorse

L’iscrizione al SSR avviene con versamento di € 387,34 su c/c n° 370007 intestato a Regione Lazio.
Validità anno solare.
Valido anche per i famigliari ivi compresi quelli fiscalmente a carico.

Hanno comunque diritto all’assistenza senza iscrizione al SSR coloro che hanno la TEAM del paese di provenienza

 

Assistenza Sanitaria Comunitari non iscrittine’ iscrivibili al SSR

ENI

Il codice Eni intende tutelare dal punto di vista sanitario i cittadini comunitari che hanno requisiti ben definiti:

  • si trovano in condizione di povertà e fragilità sociale;
  • Non sono in possesso di TEAM ( poiché per lo stato di appartenenza non hanno requisiti per il suo rilascio);
  • Non sono residenti in Italia ne in possesso dell’Attestato di regolarità di soggirno;
  • Non sono iscritti al Servizio Sanitario del Paese di Provenienza;
  • Non possiedono i requisiti per l’iscrizione obbligatorio al SSR

In particolare sono garantiti:

  • la tutela sociale della gravidanza e maternità a parità di trattamento con le cittadine italiana;
  • la tutela della salute del minori;
  • le vaccinazioni;
  • gli interventi di profilassi internazionale;
  • profilassi diagnosi e cure delle malattie infettive;
  • cura prevenzione e riabilitazione in materia di tossico dipendenza;
  • cure essenziali
  • ambulatori prima accoglienza.

IL TESSERINO ENI VIENE RILASCIATO LASCIATO DALLE STESSE STRUTTURE PREPOSTE AL RILASCIO DEL TESSERINO STP

TESSERINO ENI: NON E’ ANONIMO!

a)   indicazione della struttura emittente;
b)   generalità dello straniero assegnatario (presentazione di documento);
c)    codice identificativo composto da sedici caratteri;


ENI aaa bbb 0000000

Aaa =cod.ISTAT regionale(lazio =120)


Assistenza Sanitaria ai Cittadini Comunitari – principali riferimenti normativi

D.lgs n° 30/07
Attuazione della direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell’unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli stati membri.

CIRCOLARE Ministero Interno n° 19 del 6 aprile 2007
CIRCOLARE Ministero Interno n° 39 del 18 luglio 2007
CIRCOLARE Ministero Interno n° 45 del 8 agosto 2007
CIRCOLARE Ministero della Salute del 3  agosto 2007
CIRCOLARE Ministero della Salute del 19 febbraio 2008
CIRCOLARE  Ministero della Salute del 30 marzo 2010

Bbb =cod.ISTAT struttura che rilascia

Il tesserino (es ASL RM G = 107)

0000000 = numero progressivo interno

d)   codice nazionalità;
e)   data del primo accesso;

Assistenza ai cittadini stranieri - Non appartenenti all'Unione Europea

Regolarmente soggiornanti

Iscrizione obbligatoria al SSR: con uno dei seguenti  permessi di soggiorno validi:

  • Lavoro subordinato
  • Lavoro subordinato stagionale
  • Lavoro autonomo
  • Motivi famigliari (compresi i famigliari ultra 65enni residenti in Italia precedentemente al 5 novembre 2008)
  • Asilo politico / rifugiato
  • Asilo umanitario / motivi umanitari / protezione sussidiaria
  • Richiesta di protezione internazionale
  • Richiesta di asilo (anche “Convezione di Dublino)”
  • Attesa adozione
  • Affidamento anche minori non accompagnati
  • Richiesta di cittadinanza
  • Possessori di carta di soggiorno o soggiornanti da lungo periodo
  • Famigliari non comunitari di cittadino comunitario iscritto al SS
  • Attesa di occupazione
  • Attesa di regolarizzazione (iscrizione temporanea in attesa della definizione della pratica per coloro che hanno fatto domanda di regolarizzazione o emersione dal lavoro nero)
  • Minori stranieri presenti sul territorio a prescindere dal possesso del permesso di soggiorno
  • Genitore che svolge attività lavorativa con permesso di sggiorno per assistenza minore
  • Donna in possesso del permesso di soggiorno per cure in stato di gravidanza fino a sei mesi successivi alla nascita del figlio (il padre del bambino è equiparato alla madre e pertanto deve essere iscritto al SSR)
  • MOTIVI Motivi di studio per maggiorenni precedentemente iscritti a titolo obbligatorio
  • Detenuti negli istituti penitenziari e negli ospedali psichiatrici giudiziari, in semi libertà, sottoposti a misure alternative, con o senza permesso di soggiorno
  • Permessi per motivi di giustizia
  • Motivi religiosi per religiosi che svolgono attività lavorativa e ricevono remunerazione e soggetta a ritenute fiscali (es parroci)
  • Status di apolide
  • Motivo di studio qualoro siano studenti che svolgono attività lavorativa
  • Residenza elettiva con titolarità contributiva Italiana
  • Motivi di salute / umanitaria (permessi di soggiorno per motivi di saluti o motivi umanitari rilasciati in scadenza del precedente e sopraggiunta malattia o infortunio che non permettano di lasciare il territorio nazionale)
  • Minori stranieri soggiornanti per recupero psico-fisico nell’ambito di programmi solidaristici di accoglienza temporanea autorizzato dal ministero per tutta la durata del soggiorno dietro esibizione da parte dell’adulto affidatario di documentazione attestante l’affido temporaneo

La durata del permesso di soggiorno è la stessa dei visti d’ingresso:
Sei mesi o nove mesi (lavoro stagionale)
Un anno (corso studio o formazione professionale)
Due anni (lavoro autonomo o subordinato a tempo indeterminato, ricongiungimento familiare)

    Documenti necessari per l’iscrizione   

  • Autocertificazione di residenza o dichiarazione di effettiva dimora
  •  Copia di permesso di soggiorno o richiesta di rinnovo o richiesta di primo rilascio ( anche ricevuta postale)
  • Autocertificazione del numero di codice fiscale
  • Autocertificazione del motivo per il quale è stato rilasciato il permesso di soggiorno ( nel caso in cui il motivo che da diritto  all’iscrizione non sia riportato sul permesso di soggiorno o lo straniero sia in possesso di un permesso di soggiorno elettronico – p.s.e.)

Ricongiungimento familiare

Gli stranieri in attesa del rilascio del permesso di soggiorno per motivi familiari, ai fini dell’iscrizione al SSR, devono esibire i seguenti documenti:

  • Visto d’ingresso
  • Ricevuta rilasciata dall’Ufficio Postale abilitato attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di permesso di soggiorno,
  • Fotocopia del nulla osta dello Sportello Unico dell’Immigrazione

Gli stranieri in possesso del permesso di soggiorno per motivi familiari, rilasciato prima del 5 novembre 2008, al compimento dei 65 anni di età, hanno diritto all’iscrizione obbligatoria al SSR o alla conservazione dell’iscrizione obbligatoria pregressa. In caso di rinnovo del permesso di soggiorno, al compimento dei 65 anni di età, hanno diritto all’iscrizione obbligatoria al SSR.

Gli stranieri di età superiore ai 65 anni, in possesso di visto o di nulla-osta rilasciato dopo il 5 novembre 2008,  non hanno diritto all’iscrizione obbligatoria al SSR e sono tenuti all’iscrizione volontaria al SSR oppure alla stipula di una polizza assicurativa privata .


Iscrizione volontaria

I cittadini extra UE in possesso di permesso di soggiorno di durata superiore a tre mesi (tranne studenti e collocati alla pari) e che non rientrano tra coloro che sono di diritto iscritti al SSR,  sono tenuti a stipulare polizza assicurativa.

  • Motivi di soggiorno che consentono l’iscrizione volontaria:
  • Motivi di studio;
  • Collocati alla pari;
  • Residenza Elettiva;
  • Personale religioso;
  • Stranieri che partecipano a programmi di volontariato;
  • Famigliari ultra 65enni con ingresso in Italia per ricongiungimento famigliare dopo il 5 novembre 2008;
  • Dipendenti stranieri di organizzazione internazionali operanti in Italia;
  • Altre categorie che possono essere individuate per esclusione con riferimento a quanto sopra indicato in materia di iscrizione obbligatoria.

L’iscrizione volontaria al SSR avviene con versamento di € 387,34 su c/c n° 370007 intestato a Regione Lazio.

Per gli studenti senza famigliari a carico e privi di reddito diverso da borse di studio e sussidi erogati da enti pubblici italiani l’importo è € 149,77.
Collocati alla pari l’importo è € 219, 49.
Validità anno solare.
Valido anche per i famigliari ivi compresi quelli fiscalmente a carico.


Cittadini non appartenenti all’unione europea non iscrivibili al SSR

Soggiornanti per periodo inferiori a tre mesi.

I cittadini non appartenenti all’UE non regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale per periodo inferiori a tre mesi (visto per turismo, visita, affari ecc..) non tenuti all’iscrizione obbligatoria ne iscrivibili volontariamente al SSR hanno assicurate le prestazioni urgenti e di elezione.
Le cure urgenti in regime ambulatoriale, di ricovero o day hospital vengono prestate immediatamente il pagamento avviene al momento della dimissione.
Le prestazioni di elezione vengono prestate previo pagamento delle relative tariffe stabilite dalle regioni.
Gli oneri delle prestazioni d’urgenza rimaste insolute sono a carico del Ministero dell’Interno.

Soggiornanti per cure mediche ai sensi dell’art. 36 del T.U. come da Indicazioni per la corretta applicazione della normativa per l’assistenza sanitaria per la popolazione straniera da parte delle Regioni e Provincie Autonome – Rep Atti n. 255 /CSR del 20/12/2012 al 1.1.3


Stranieri non appartenenti all’UE senza permesso di soggiorno 
 (stranieri temporaneamente presenti STP)

Agli stranieri non in regola co le norme relative all’ingresso e al soggiorno sono assicurate, nei presidi pubblici ed accredita, le cure ambulatoriali ed ospedaliere urgenti o comunque ESSENZIALI,ancor che continuative per malattia, ed infortunio e sono estesi programmi di medicina preventiva a salvaguardia della salute individuale e collettiva.

Cure urgenti: che non possono essere differite senza pericolo della vita o danno per la salute della persona.
Cure essenziali: relative patologie non pericolose nell’immediato, ma che nel tempo possono determinare danni alla persona

In particolare sono garantiti:

  • la tutela sociale della gravidanza e maternità a parità di trattamento con le cittadine italiana;
  • la tutela della salute del minori;
  • le vaccinazioni;
  • gli interventi di profilassi internazionale;
  • profilassi diagnosi e cure delle malattie infettive;
  • cura prevenzione e riabilitazione in materia di tossico dipendenza;
  • ambulatori prima accoglienza.

Tesserino stp :

a)   indicazione della struttura emittente
b)   generalità dello straniero assegnatario
c)    codice identificativo composto da sedici caratteri:


STP aaa bbb 0000000Aaa =cod.ISTAT regionale(lazio =120)Bbb =cod.ISTAT struttura che rilasciaIl tesserino (es ASL RM G = 107)0000000 = numero progressivo interno

d)   codice nazionalità
e)   data del primo accesso                                 

Il tesserino ha validita’ sei mesi, rinnovabile per il periodo di permanenza nella regione

Il rilascio del tesserino stp e’ subordinato alla dichiarazione di indigenza (es. mod. 1 STP)

Il codice STP può essere rilasciato da: 

  • ASL
  • Aziende ospedaliere
  • IRCCS (Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico)
  • Policlinici universitari

Con registrazione delle generalità, data di nascita, recapito, e nazionalità dello straniero

L’accertamento dell’identità può avvenire con l’esibizione di un documento di riconoscimento (non obbligatorio)   o con un’autodichiarazione da parte dello straniero delle proprie generalità.

E’ possibile l’ anonimato eccetto:

  • Procura della Repubblica
  • Casi obbligatori di referto

Le prestazioni sono erogate senza oneri fatto salvo il ticket.

Il pagamento del ticket è esentato per:

  • Prestazioni I° livello
  • Gravidanza e I.V.G.
  • Età (˂ 6 anni; ˃ 65 anni)
  • Interventi di prevenzione collettiva
  • Patologia
  • Tossicodipendenze
  • Tutela salute dei minori
  • Fornitura di ausili e protesi
  • Vaccinazioni
  • Profilassi internazionali
  • Profilassi diagnosi e cura
  • Malattie infettive

L’esenzione dal pagamento del ticket corrispondente al codice  X01 e’ Ottenibile con ulteriore dichiarazione di indigenza

Il tesserino stp da diritto alla seguenti Prestazioni sanitarie

  • Ambulatoriali
  • Ospedaliere
  • Assistenza farmaceutica
  • Assistenza protesica

FRUIBILI PRESSO

  • Strutture pubbliche e private accreditate
  • Ambulatori di prima accoglienza (anche attraverso strutture di volontari)
  • Consultori
  • SERT
  • DSM
  • Ambulatori specialistici
  • Day Hospital

L’ Assistenza protesica D.G.R. 427/05

  Per quanto riguarda l’assistenza protesica questa con il tesserino STP viene riconosciuta laddove:

  • L’evento morboso o traumatico sia avvenuto sul territorio della regione lazio;
  • Lo straniero deve essere  ricoverato presso le strutture ospedaliere della regione lazio
  • Impossibilita’ di dimissioni ospedaliere senza dispositivi protesici/ortesici

Gli utenti stp non hanno diritto all’inoltro  della domanda di  invalidita’ civile

Assistenza Cittadini di Paesi con accordi bilaterali

Ti consigliamo di visitare:

Regolarizzandi: iscrizione al Servizio Sanitario Regionale

Si informa l’utenza che tutti i cittadini stranieri che hanno fatto domanda di regolarizzazione in base Vaccinazione cittadini stranierial Decreto 34/2020, sono già iscrivibili al SSR.

L’iscrizione va effettuata presso gli uffici scelta e revoca della ASL dove si ha l’abituale dimora indicata sul permesso di soggiorno o altra documentazione.

Per iscriversi occorre recarsi agli sportelli ASL con la seguente documentazione:

  1. domanda/ricevuta di regolarizzazione
  2. ricevuta versamento contributivo “una tantum”

Somministrazione vaccini per la prevenzione Covid-19 a individui non iscritti al Servizio Sanitario Nazionale (SSN)

Si informa l’utenza che , sulla base dell’Ordinanza n. 7/2021  del Commissario Straordinario per la campagna vaccinale anti Covid-19, sono ammesse le seguenti categorie di soggetti NON iscritti al SSN:

  1. i cittadini italiani iscritti all’A.I.R.E (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) che vivono temporaneamente sul territorio nazionale
  2. i dipendenti delle Istituzioni dell’Unione Europa e i relativi familiari a carico e il personale delle medesime Istituzioni in quiescenza che vivono sul territorio nazionale
  3. gli agenti diplomatici e il personale tecnico-amministrativo delle missioni diplomatiche e i relativi familiari a carico che vivono sul territorio nazionale
  4. il personale di Enti e Organizzazioni internazionali e i relativi familiari a carico e il personale dei medesimi Enti e Organizzazioni in quiescenza che vivono sul territorio nazionale.
Avviso

Si informa l’utenza che la Regione Lazio con nota del 28/06/2021 proroga la validità dell’iscrizione al Servizio Sanitario Regionale (SSR) dei cittadini stranieri obbligatoriamente iscritti al S.S.R., dei stranieri richiedenti protezione internazionale e la validità dei tesserini STP/ENI degli stranieri.

Inoltre, si informa che i cittadini con STP, ENI o in assenza di documenti di riconoscimento possono accedere alle seguenti sedi vaccinali:
Casa della Salute Prati – Trionfale, via Fra Albenzio 10 – ASL Roma 1,
Comunità di Sant’Egidio, Ospedale San Gallicano, Corpo M, Via di Fienaroli 13
Azienda Ospedaliera Ospedale San Giovanni Addolorata, sala Mazzoni, via dell’Amba Aradam 8.
La prenotazione sarà possibile, negli slot indicati, fin da subito al seguente link https://openvax.aslroma1.it, negli slot indicati.”

Queste informazioni ti sono state d'aiuto?
Si No

Argomenti correlati

Ufficio Stampa, Urp e Centralino

Il servizio è disponibile per orientare gli utenti all’interno del Policlinico, fornisce informazioni sui servizi dell’ospedale e sulle modalità per accedervi, riceve contributi per elevarne il livello di efficienza, segnalazioni o reclami, cura l’informazione all’utenza ed i servizi di accoglienza.

SCOPRI leggi di più
Pronto soccorso e il percorso febbre

Il Pronto Soccorso è il primo accesso per i cittadini che vivono una condizione d’emergenza

SCOPRI leggi di più
Attività libero professionale intramoenia (A.L.P.I.)

Tutte le informazioni relative all’Attività Libero Professionale Intramuraria

SCOPRI leggi di più
Centro Unico Prelievi Aziendale (CUPA)

L’accesso al Centro Unico Prelievi Aziendale per i prelievi ematici è fruibile su prenotazione. La prenotazione può essere effettuata mediante richiesta telefonica al numero di prenotazione regionale 06 9939 con l’impegnativa del medico curante. ReCup orario: dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30; sabato dalle 7.30 alle 13.00 Il servizio di accettazione per i prelievi ematici prenotati è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 7.30 ed entro le 10.30 presso la cassa/cup situata nel medesimo edificio. E’ necessario presentarsi a digiuno. Avviso: Si comunica a tutta l’utenza che, in questa fase della Campagna Vaccinale, il  Centro Unico di Prelievo Aziendale (CUPA)  è dedicato alla Vaccinazione anti Covid-19 e, pertanto, le attività di prelievo ematico sono sospese.

SCOPRI leggi di più
Ritiro referti e documentazione clinica

Il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) raccoglie la tua storia clinica rendendo disponibili le informazioni e i documenti prodotti dal Sistema Sanitario Nazionale da medici e operatori sanitari anche di strutture diverse.

SCOPRI leggi di più
Ospedale Rosa

La fondazione Onda, osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, dal 2007 attribuisce i bollini rosa agli ospedali italiani vicini alle donne che offrono percorsi diagnostico-terapeutici e servizi dedicati alle patologie femminili di maggior livello clinico ed epidemiologico, riservando particolare cura alla centralità della paziente. Anche per l’anno 2020- 2021 al Policlinico Umberto I sono stati attribuiti 3 bollini.

SCOPRI leggi di più
Arrow Up