Tumore al seno e terapie per patologie concomitanti

ESMO Breast Annual Congress presentati i risultati di uno studio tutto italiano, BioItaLEE

I risultati di uno studio tutto italiano

Nel tumore della mammella metastatico il 30% delle pazienti presenta interazioni con farmaci assunti per patologie concomitanti, che possono ridurre in modo sostanziale l’efficacia delle cure anticancro.

Lo dimostrano i risultati della sottoanalisi di uno studio tutto italiano (BioItaLEE), presentato al Congresso sul tumore del seno della Società Europea di Oncologia Medica (ESMO Breast Annual Congress) che si è svolto recentemente a Berlino.

Da qui l’importanza di adottare i principi della “riconciliazione terapeutica” da parte dei clinici, per ridurre le conseguenze negative di queste interazioni farmacologiche.

Nello studio BioItaLEE sono stati arruolati 287 pazienti con tumore della mammella avanzato metastatico positivo per i recettori ormonali e negativo per la proteina HER2, trattati in prima linea con lo standard di cura, costituito da un inibitore di CDK4/6 in combinazione con la terapia antiormonale.

“L’obiettivo dell’analisi era valutare se le interazioni farmacologiche avessero conseguenze sull’efficacia della cura anticancro – afferma Andrea Botticelli, Responsabile della Breast Unit del Policlinico Umberto I Roma -. Il 30% delle pazienti ha presentato interazioni clinicamente significative, con una diminuzione dell’efficacia del trattamento standard di circa 8 mesi. Nelle pazienti con interazioni farmacologiche, infatti, la sopravvivenza libera da progressione ha raggiunto 20 mesi, rispetto ai 28 nelle altre donne prive di conflittualità fra terapie. Farmaci cardiologici, inibitori di pompa protonica e antipsicotici erano le principali classi farmaceutiche in ‘conflitto’ con le cure oncologiche. I risultati di BioItaLEE costituiscono un ulteriore tassello per la medicina di precisione e devono rappresentare uno stimolo per tutti i clinici a riconoscere le interazioni farmacologiche e a promuovere la riconciliazione terapeutica. La soluzione non consiste nell’interruzione delle cure per le altre patologie ma, a parità di principio attivo, nell’individuazione della terapia che non presenti conflittualità con il trattamento anticancro in corso”.

Queste informazioni ti sono state d'aiuto?
Si No

Altre notizie

Lavoro di collaborazione in 12 ospedale italiani coordinato dal Professor Andrea Botticelli

Studio multicentrico retrospettivo per esaminare l’efficacia e la sicurezza del Trastuzumab deruxtecan per il trattamento delle pazienti affette da carcinoma mammario metastatico (HER2+)

SCOPRI leggi di più
3 aprile diretta facebook “Oltre il nastro rosa”

Il Prof. Andrea Botticelli e la Prof.ssa Laura De Marchis parlano di BRCA1 e BRCA2

SCOPRI leggi di più
7 marzo 2024. Presentato il progetto pilota sul tumore del seno:  “Re-Start Cancer Care”

L’iniziativa promossa da Fondazione IncontraDonna presentata al Policlinico Umberto I

SCOPRI leggi di più
Re-start Cancer Care. Approccio personalizzato per il benessere di pazienti affette da carcinoma mammario

7 marzo 2024, Salone della Direzione Generale – Presentazione del progetto

SCOPRI leggi di più
Ottobre rosa: la FIB e il Policlinico Umberto I in campo per la prevenzione del tumore al seno

Il 28 ottobre nuovo appuntamento con i medici della Breast Unit del Policlinico nel mese dedicato alla salute della donna

SCOPRI leggi di più
La prevenzione del tumore al seno arriva in Sapienza

Campagna di sensibilizzazione e informazione al femminile con i medici della Breast Unit del Policlinico

SCOPRI leggi di più
Ottobre Rosa 2023
VIS_Arte: la forza dell’arte e della realtà virtuale

Durante le sedute di terapia anticancro Visori 3D riproducono le opere d’arte

SCOPRI leggi di più
La Breast Unit del Policlinico tra pratica clinica e ricerca

Specialisti della Breast Unit ed esperti del settore a confronto nell’ambito delle iniziative a favore della salute delle donne per l’Ottobre Rosa

SCOPRI leggi di più
Il Policlinico Umberto I in campo per l’Ottobre Rosa

Le iniziative promosse dalla nostra Breast Unit per sensibilizzare e prevenire il cancro al seno

SCOPRI leggi di più
Arrow Up