La presa in cura del paziente con diverticolite acuta non complicata: l’esperienza di un Policlinico Universitario

L'evento

Martedi 15 maggio si è svolta una giornata di Alta Formazione nell’Auditorium della 1^ Clinica Medica  tema: La presa in cura del paziente con diverticolite acuta non complicata:
l’esperienza di un Policlinico Ospedaliero-Universitario
.

Hanno portato i saluti istituzionali Fabrizio d’Alba – Direttore Generale AOU Policlinico Umberto I, Domenico Alvaro –  Preside della Facoltà di Medicina e Odontoiatria Sapienza Università di Roma e Professore Ordinario di Gastroenterologia – Dipartimento universitario di Medicina Traslazionale e di Precisione, Paolo Villari – Preside della Facoltà di Medicina e Farmacia e Professore Ordinario di Igiene e Medicina Preventiva Sapienza Università di Roma.

Il percorso diagnostico terapeutico assistenziale (PDTA) per i pazienti affetti da diverticolite acuta non complicata (Delibera n. 0000070 del 05/02/2021) è stato elaborato dalle UOC di Gastroenterologia e di Medicina d’Urgenza in linea con le indicazioni nazionali ed internazionali sull’adeguatezza della loro gestione ambulatoriale. L’evento formativo, patrocinato dall’Ordine Provinciale dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (OMCeO), è stato organizzato sia per far conoscere questo percorso ai colleghi di altri ospedali e del territorio sia per confrontarsi con realtà extra-aziendali per il miglioramento continuo dell’offerta di assistenza sanitaria.

Ha aperto i lavori la Lectio Magistralis  del Prof. Bruno Annibale  sulle Linee Guida della Diverticolosi e Malattia diverticolare, pubblicate nel Sistema Nazionale Linee Guida a settembre 2022, il gruppo di lavoro del PDTA ha raccontato l’esperienza del PDTA nel passato triennio. Carola Severi, Professore Associato di Gastroenterologia ha illustrato il percorso che prevede una prima fase di accesso al DEA per porre la diagnosi di diverticolite acuta non-complicata e la successiva presa in carico da parte dell’ambulatorio della Gastroenterologia entro 72 ore dalla dimissione del paziente senza necessità di ricovero.  Sono state esposte le varie criticità occorse durante il triennio di lavoro,  affrontate e risolte in corso degli Audit clinici trimestrali.  Il dott.  Gioacchino Galardo, responsabile DEA del percorso, ha riportato i risultati di un confronto nel numero di ricoveri aziendali per malattia diverticolare prima (biennio 2017-2019) e dopo l’attivazione del PDTA (biennio 2022-2024) che ha dimostrato il loro calo significativo con risparmio economico per l’Azienda. E’ seguito l’ intervento della Dott.ssa Silvia Lanciotti – UOS di Diagnostica per immagini in emergenza e urgenza, che ha sottolineato l’importanza di un corretto inquadramento di questi pazienti secondo le classificazioni radiologiche riportate sulle Linee Guida ed ha riportato i risultati di uno studio sui pazienti arruolati che ha definito i fattori di rischio radiologici di recidiva a breve termine. Il Prof.  Giancarlo Iaiani ed il Prof. Cirillo hanno poi rispettivamente chiarito le corrette indicazioni alle terapie antibiotiche in questi pazienti ed le indicazioni chirurgiche nell’ambito della malattia diverticolare. La Dott.ssa Dominga  Carlomagno ha commentato i dati clinici dei pazienti arruolati per i quali il percorso ambulatoriale non ha rilevato particolari criticità. Infine è intervenuta la Dott.ssa  Anna Santa Guzzo – Risk Manager aziendale, che ha esposto il rischio di possibili errori sanitari nelle varie fasi del percorso, anch’essi argomento di discussione nell’ambito dei vari Audit clinici.

La seconda parte del Convegno è stata finalizzata al confronto con PDTA di altre aziende ospedaliere ed all’analisi delle esigenze del Territorio nell’ambito di questa patologia. Il Dott. Stefano Manfroni  Medico Chirurgo dell’Azienda Ospedaliera S. Camillo Forlanini, ha illustrato il PDTA da loro attivato nel 2021 gestito più prettamente in ambito chirurgico.  E’ poi  intervenuta la Dott.ssa Cristina Patrizi –  segretario del OMceO di Roma, per commentare le difficoltà ed esigenze territoriali e ribadire la necessità di un collegamento tra i medici di medicina generale e i PDTA ospedalieri, sulle cui modalità si è svolto il successivo dibattito.

L’evento formativo è stato  patrocinato dall’Ordine Provinciale dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (OMCeO).

Video- contributo

Gioacchino Galardo – Responsabile UOSD Pronto Soccorso Medico e OBI

 

Professoressa Carola Severi – UOC di Gastroenerologia – Responsabile Ambulatorio Malattie Gastroduodenali

Queste informazioni ti sono state d'aiuto?
Si No

Altre notizie

Concluso il convegno: “Approcci multidisciplinari e sfide terapeutiche nell’ipertensione portale al Policlinico Umberto I. Integrazione delle conoscenze per una gestione efficace”

Molti i temi su cui si sono confrontati gli esperti: patologia e complicanze, terapia medica, endoscopia, angiografia interventistica

SCOPRI leggi di più
Seminario “Gestione dei pazienti infettivi: dal Covid alla TBC”

20.06.2024 Scuola di Specializzazione in Medicina di Emergenza-Urgenza

SCOPRI leggi di più
TOP / Transplant Oncology ProceedingsAggiungi titolo

18.06.2024 Aula Paride Stefanini – Esperienze e strategie attuali e future per il trattamento dei tumori epatici mediante il trapianto di fegato

SCOPRI leggi di più
Cambiamo lo sguardo.Parole, immagini, esperienze del disturbo mentale

Evento conclusivo 3 giugno 2024 ore 16.00 via dei Sabelli 108 – Roma

SCOPRI leggi di più
Accademia Medica di Roma. Rinvio conferenza del 29 maggio 2024

Conclusione ciclo di conferenze dell’Anno Accademico

SCOPRI leggi di più
Evento ECM: Progetto “La salute e il benessere della donna” Palazzo Baleani

Presentati i primi otto mesi di attività nella Aula “Roberto Lala” sede OMCEO di Roma

SCOPRI leggi di più
Arrow Up