Benvenuti nel sito del Policlinico di Roma Umberto I
Vai direttamente al contenuto
Umberto I - Policlinico di Roma - Accesso Area Intranet

Policlinico News

Abolizione del ticket regionale

Giornata europea del Numero Unico dell'Emergenza 112

Regione lazio - Sanità’: dal 16 ottobre al via campagna vaccinazione antinfluenzale

In occasione dell'avvio della campagna regionale di vaccinazione antinfluenzale e dell'attività di sorveglianza epidemiologica e virologica dell'influenza 2017/18, dalla Regione Lazio parte un pressante appello a vaccinarsi.

I dati relativi alla precedente campagna 2016/17 rivelano che, seppure in presenza di un significativo miglioramento dei risultati raggiunti, (oltre 884.000 persone vaccinate, + 35.000 e + 4,2% rispetto alla campagna 2015/16), i cittadini anziani  vaccinati (principale categoria bersaglio dell'intervento) sono stati 648.000, ossia solo il 51% del totale.

La Regione punta a incrementare consistentemente questo risultato e per farlo mette in campo oltre un milione di dosi di vaccino distribuite in modo gratuito attraverso una task force di 5.000 medici tra medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e Servizi vaccinali delle Asl.

In particolare la Regione investe in tutto 21 milioni di euro 12 milioni per il vaccino anti-influenzale e 9 milioni per quello anti-pneumococcico (un vaccino gratuito che può essere somministrato contemporaneamente al vaccino anti-influenzale, ma che si fa una sola volta nella vita per proteggersi da pericolose infezioni respiratorie).

L' obiettivo è migliorare il dato di copertura vaccinale sulla popolazione anziana da 65 anni in su (che nel Lazio rappresenta circa il 21% del totale) e su tutte le altre categorie bersaglio.

Il vaccino è offerto gratuitamente anche a: tutte le persone di età compresa tra i 6 mesi a 65 anni affette da specifiche patologie croniche; bambini e adolescenti a rischio di sindrome di Reye;  donne che si trovano al secondo e terzo trimestre di gravidanza; familiari e persone che si trovano in contatto con soggetti ad alto rischio; medici e personale sanitario; personale che lavora a contatto con animali; forze dell'ordine, VV.FF. e Protezione Civile.

"L'influenza è una patologia che può indurre complicanze gravi - spiega il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti-  ed è per questo che intendiamo rivolgere un appello affinché le persone più a rischio vadano a vaccinarsi. Non farlo vuol dire mettere a rischio la propria salute e quella degli altri.

La vaccinazione rappresenta il più importante strumento di prevenzione oggi disponibile. Il vaccino è efficace e sicuro".







Pubblicato sul portale il: 16/10/2017 15:10:31
Ultima modifica: 14/11/2017 10:46:30
Autore: Daniele Romeo


Torna indietro