Benvenuti nel sito del Policlinico di Roma Umberto I
Vai direttamente al contenuto
Umberto I - Policlinico di Roma - Accesso Area Intranet

Referti online

06 9939 Nuovo numero servizio RECUP

Giornata europea del Numero Unico dell'Emergenza 112

Donazione del Rotarart al Centro FCRR

FCUna goccia nel mare delle necessità che può avere una struttura sanitaria grande come il Policlinico universitario Umberto I dove i "47 padiglioni e le quasi 50 scuole di specializzazione, insieme alla somma di tante piccole cose, crea un volume finanziario che in questo momento non siamo in grado di soddisfare. E allora ben venga anche il nuovo elettrocardiografo". Lo ha detto il direttore generale ringraziando il Rotaract Roma Est che si è impegnato per donare l'apparecchio al Centro per la Fibrosi Cistica, unico servizio, che è anche riferimento regionale, che si occupa della cura di bambini e adulti con una patologia genetica grave ma non così rara: uno su 2500 nuovi nati ne soffre mentre 1 su 20 è portatore sano.

I ringraziamenti del DG sconfinano nell'occasione che vede la presenza anche della prof. Serenella Bertasi che al Centro ha dedicato tutta la sua carriera iniziando a frequentarlo quando era studentessa di Medicina:  "Ha gestito  l'atto di nascita del Centro e seguito un percorso che oggi porta a poter dire che oggi il Policlinico ha un centro di alta specializzazione per la FC che segue centinaia di pazienti, che li segue dalla a alla z dalla diagnosi precoce fino al trapianto polmonare. Un 'grazie' sentito a lei e all'impegno e alla devozione delle persone che molto spesso fanno la differenza tra un ospedale che funziona e uno che non funziona, un reparto che ha empatia con i propri paziente e un reparto che riempie le loro cartelle cliniche e li dimette".

Non mancano ringraziamenti anche da parte di chi ha il merito di aver donato la nuova apparecchiatura al Centro FC del Policlinico. "Quando facciamo un atto di generosità nei confronti di professionisti che lavorano sul campo come Voi, dimostriamo in un certo senso la nostra umiltà- ha detto a conclusione il p.president del Rotary Club Roma Est, Nando Carbone -  Noi non sappiamo fare tutto, sappiamo solo quel poco che è nelle nostre possibilità. Ma dare un aiuto a chi è specialista in altri settori vuol dire fare coesione sociale. E questo è uno dei compiti fondamentali del Rotary, un'associazione non di volontariato ma un'associazione di servizio di professionisti impegnati. Come Voi".

 

  







Pubblicato sul portale il: 14/01/2020 13:21:51
Ultima modifica: 15/01/2020 10:17:36
Autore: alessandra binazzi


Torna indietro